Gratis elektronische bibliotheek

In classe ho una maestra che... Cinque storie per comprendere meglio la relazione educativa con i propri alunni nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria - Barbara Cova

PRIJS: GRATIS
FORMAAT: PDF EPUB MOBI
DATUM VAN PUBLICATIE: 18/07/2019
BESTANDSGROOTTE: 5,39
ISBN: 9788824928434
TAAL: NEDERLANDS
AUTEUR: Barbara Cova

Puoi scaricare il libro In classe ho una maestra che... Cinque storie per comprendere meglio la relazione educativa con i propri alunni nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria in formato pdf epub previa registrazione gratuita

Omschrijving:

T"opazia, Biancospina, Tarduron, Leopoldo, Cincia e Allegra sono sei insegnanti alle prese con alcuni problemi nella gestione delle loro classi. Sono i protagonisti di cinque storie rivolte a insegnanti ed educatori che hanno voglia di interrogarsi sul proprio modo di stare in relazione con gli alunni. A volte, per poter davvero comprendere cosa succede in una classe, bisogna poter cambiare prospettiva e guardare la questione da un altro punto di vista. Il focus di queste storie non sono le difficoltà o le problematiche dei bambini, ma limiti e risorse che gli insegnanti mettono in campo all'interno di una relazione educativa professionale. Ho voluto usare le storie perché credo nel loro potere di aprirci sentieri laddove incontriamo strade sbarrate, dentro e fuori di noi" (L'autrice). «Basterebbero le vecchie storie per permetterci di vivere, ma chi vorrebbe vivere in un mondo in cui non nascessero nuove storie, dove si producesse soltanto la Storia e non più le storie?» (Peter Bichsel)

...ni nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria, libro di Barbara Cova, edito da Booksprint ... Empatia a scuola e in famiglia: una marcia in più per una ... ... . T opazia, Biancospina, Tarduron, Leopoldo, Cincia e Allegra sono sei insegnanti alle prese con alcuni problemi nella gestione delle loro ... Spesso genitori ed insegnanti decidono di avvicinare i bambini al tema dell'amicizia grazie ad una favola. Colorino va in città è una dolcissima storia che racconta con delicatezza l'incontro e l'intensa amicizia fra un bambino e un pesciolino. Nella scuola infatti la relazione educativa si definisce anche nella considerazione: delle fina ... Una bellissima favola sull'amicizia ... - Maestra e mamma ... . Nella scuola infatti la relazione educativa si definisce anche nella considerazione: delle finalità di istruzione e di educazione; delle scelte metodologiche e didattiche che devono essere compiute perché sia realmente promosso lo sviluppo personale e sociale degli alunni. Apparentemente nulla, ma non se ci troviamo di fronte a "In classe ho una maestra che… - Cinque storie per comprendere meglio la relazione educativa con i propri alunni nella scuole dell'infanzia e nella scuola primaria", il saggio a firma di Barbara Cova, con introduzione della dott.ssa Annalisa Vignoli (pedagogista e counselor pedagogico ad orientamento psicoanalitico). Alla scuola dell'infanzia, ho un bimbo di 5 anni, grande e grosso. Mi tira calci e pugni, mi mette le mani al collo. Minaccia i compagni con giochi e sedie, che solleva al di sopra della testa e butta in terra. Cammina sui tavoli, sparge sul pavimento i giochi, rifiutandosi poi di raccoglierli. sviluppo intellettuale, ecc…) la scuola dell'infanzia potrà, quindi, fornire adeguate informazioni alla scuola primaria, rispetto al singolo bambino e alla sua crescita rispetto alle "competenze trasversali" sopra citate, che consentiranno all'insegnante di scuola primaria di avere un primo quadro generale del bambino. Progetto di Continuità Scuola Infanzia Andersen - I.C. Carpi 2 - a.s. 2014 / 2015 La valutazione del comportamento degli alunni, ai sensi degli articoli 8, comma 1, e 11, comma 2, del decreto legislativo n. 59 del 2004, e successive modificazioni, e dell'articolo 2 del decreto legge, è espressa nella scuola primaria dal docente, ovvero collegialmente dai docenti contitolari della classe, attraverso un giudizio, formulato secondo le modalità deliberate dal collegio dei ... Ho condiviso con i docenti presenti la mia strategia didattica, partendo dal presupposto che il mio era solo un intervento volto alla socializzazione di una tecnica che nella mia classe e con i miei alunni ha dato molti risultat...